“Lungo la strada”, di Luciano Luisi, letto da Marco Onofrio

La bellezza di questo libro (Lungo la strada, Lecce, Manni Editore, 2018, pp. 144, Euro 18) nasce, oltre che dalla limpidezza sorgiva dei versi, anche dalla felice dialettica tra poetica dell’incanto (quel che Pasolini ne La divina Mimesis definisce “pausa dopo una parola che può essere senza fine interrogata e pensata in silenzio”) e distensione narrativa:… Read More “Lungo la strada”, di Luciano Luisi, letto da Marco Onofrio

“Gatti e scimmie”, di Arnaldo Colasanti, letto da Dante Maffìa

Questo romanzo (Gatti e scimmie, Rizzoli, 2002) mi è stato regalato una settimana fa. Ho storto il naso, ringraziando ho detto: “È un vecchio libro, se non erro è uscito quasi vent’anni fa”. E l’amico: “Sonata a Kreutzer è uscito più d’un secolo fa”. “Vuoi dire che è un classico?”. “Proprio così”. Mi sono messo a leggerlo… Read More “Gatti e scimmie”, di Arnaldo Colasanti, letto da Dante Maffìa

Pier Paolo Pasolini e Roma – I, di Marco Onofrio

Pasolini calca per la prima volta il suolo romano nell’aprile del 1946, ospite dello zio Gino Colussi. Resta impressionato dall’estensione della città, dalle distanze chilometriche. Visita musei, assorbe avidamente la bellezza delle opere d’arte. Vi torna nell’ottobre dello stesso anno. Conosce scrittori e allaccia rapporti. Ecco la prima discesa al Tevere, in una lettera del 25… Read More Pier Paolo Pasolini e Roma – I, di Marco Onofrio

“Gli scrittori che nessuno leggerà”, di Dante Maffìa

Ci sono scrittori che nessuno rileggerà mai. Anzi, che nessuno ha mai letto se non in dosi omeopatiche. La domanda è: come mai sono considerati grandi e vengono citati da tutti come maestri? Senza darlo a vedere, in modo confidenziale, ho fatto un’inchiesta personale tra critici letterari, narratori e poeti. Nessuno, dico nessuno, è andato al… Read More “Gli scrittori che nessuno leggerà”, di Dante Maffìa