“La casa delle belle addormentate”, di Yasunari Kawabata, letto da Dante Maffìa

Può esistere una scrittura estremamente lirica e, allo stesso tempo, estremamente sliricizzata, pastosa ed esile, calda e rarefatta, realistica e sognante, poetica e razionale, specificata fino all’inverosimile e compatta, solida, fatta di sensazioni, di dettagli minimi, di accensioni che prendono la via del resoconto? Può esistere una scrittura che sappia specificare la poesia dell’anima, la… Read More “La casa delle belle addormentate”, di Yasunari Kawabata, letto da Dante Maffìa

“Nuvole strane”, di Marco Onofrio, letto da Palmira De Angelis

Come indicato nel sottotitolo al libro, Nuvole strane (Ensemble, 2018, pp. 104, Euro 12) di Marco Onofrio è una raccolta di pensieri e aforismi. I componimenti che formano questo libro sono infatti brevi, talvolta lapidari, potentemente sbozzati nell’appassionata ricerca di una forma essenziale. Sono un esercizio diretto di osservazione e deduzione riguardo a temi e problemi… Read More “Nuvole strane”, di Marco Onofrio, letto da Palmira De Angelis

“Poesie per Nataşa”, di Ion Deaconescu, letto da Maria Teresa Armentano

L’autore, poeta rumeno, in questa raccolta (Poesie per Nataşa, Lepisma, 2019, pp. 56, Euro 12) che dedica alla moglie scomparsa prematuramente, scrive di lei e del loro amore con accenti di tenerezza e dolcezza, smorzati dal dolore della perdita. Quando la luce non splende più, la voce si spegne, trionfa il silenzio che avvolge il… Read More “Poesie per Nataşa”, di Ion Deaconescu, letto da Maria Teresa Armentano

“Mi fido del mare”, di Carla De Angelis, letto da Marco Onofrio

Le 92 poesie che Carla De Angelis ha raccolto in Mi fido del mare (Fara Editore, 2017, pp. 112, Euro 10) mi sembrano emblematiche del suo modo caratteristico di scrivere, nella misura in cui accordano felicemente – con una naturalezza immune da ogni indebita forzatura – la profondità dei contenuti alla semplicità sempre umile e… Read More “Mi fido del mare”, di Carla De Angelis, letto da Marco Onofrio

DANTE MAFFÌA: “Inchiodato a una parvenza”

INCHIODATO A UNA PARVENZA Inchiodato a una parvenza, chiuso nel vorticoso rutilare delle mille disfatte dei poeti in questo immenso misfatto della decadenza, annoto che la luna fa la siesta, che il mare fuma sterco e le cicale, in questa notte d’inverno gelido, tra l’altro!, cantano inni al disfacimento, le piccole troie fannullone. Un sogno?… Read More DANTE MAFFÌA: “Inchiodato a una parvenza”

Massimo Pacetti: “Senza alzare gli occhi”. In memoriam, a due anni dalla sua morte (26 novembre 2016)

SENZA ALZARE GLI OCCHI Alla fine ho trovato La vita Alla fine ho trovato La serenità La nostra condizione umana È la morte Ogni vita in natura Rivive se esiste la morte Esistiamo Perché moriamo Amiamo perché moriremo Amiamo con tutto l’amore Senza angoscia Senza cercare risposte Non ci sono risposte La vita non è… Read More Massimo Pacetti: “Senza alzare gli occhi”. In memoriam, a due anni dalla sua morte (26 novembre 2016)