“Nuvole strane”, di Marco Onofrio, letto da Palmira De Angelis

Come indicato nel sottotitolo al libro, Nuvole strane (Ensemble, 2018, pp. 104, Euro 12) di Marco Onofrio è una raccolta di pensieri e aforismi. I componimenti che formano questo libro sono infatti brevi, talvolta lapidari, potentemente sbozzati nell’appassionata ricerca di una forma essenziale. Sono un esercizio diretto di osservazione e deduzione riguardo a temi e problemi… Read More “Nuvole strane”, di Marco Onofrio, letto da Palmira De Angelis

“Sabato pomeriggio” di Silvia Volpi, letto da Marco Onofrio

[Per celebrare il nuovo romanzo di Silvia Volpi, recentemente pubblicato da Mondadori, riproponiamo la lettura critica che Marco Onofrio ha fatto del suo primo romanzo]. Sabato pomeriggio (EdiLet, 2011, pp. 268, Euro 12), della scrittrice pisana Silvia Volpi, è un romanzo psicologico di formazione centrato sull’impasse della condizione giovanile: “quel” sentirsi sospesi e talvolta disastrati come… Read More “Sabato pomeriggio” di Silvia Volpi, letto da Marco Onofrio

“Candida”, di Italia Vitiello Izzo, letto da Marco Onofrio

Con Candida (2018, pp. 256, Euro 20) la casa editrice Manni ha pubblicato un classico Bildungsroman (romanzo di formazione) in grado di catturare il lettore medio appassionandolo alle vicende e alle peripezie della omonima protagonista, che si lascia ricordare soprattutto per il modo in cui l’autrice riesce a tratteggiarne la psicologia e a farne sentire… Read More “Candida”, di Italia Vitiello Izzo, letto da Marco Onofrio

“Vorrei che quel domani fosse oggi”, di Giuseppe Tacconelli, letto da Marco Onofrio

La poetica che mi sembra di poter intuire dal complesso degli elementi estetici incarnati in questo libro di Giuseppe Tacconelli (Vorrei che quel domani fosse oggi. Riflessi d’amore e vita, Roma, Enoteca Letteraria, 2017) si attaglia ad una definizione di poesia come slancio di trascendenza; uno slancio non astrattivo e incorporeo, ma concreto di esperienza… Read More “Vorrei che quel domani fosse oggi”, di Giuseppe Tacconelli, letto da Marco Onofrio