Scatola di nebbia

di Stere Bucovala La poesia di Stere Bucovală presuppone una condizione di “esilio” «dalla fine della parola», che rende il poeta «screpolato di rimpianto» e perennemente sospeso tra il “non più” (o, peggio, il “mai più”) e il “non ancora”. Egli scrive al di qua della «Grande Guancia / della Separazione», dopo la frattura che ha disgregato… Read More Scatola di nebbia

Senza cuore

di Marco Onofrio «Posso censirmi?». E cioè: appartengo alla comunità? Consisto davvero in qualcosa? La crisi novecentesca del personaggio-uomo riecheggia nell’interrogativo ilaro-tragico dell’io narrante. È un romanzo o un antiromanzo? Un poema in prosa o prosa d’arte implosa? Diario minuzioso di una psicopatologia o memoria fangosa del sottosuolo? Quando tenta di vedersi allo specchio scopre… Read More Senza cuore

Poemetto spurio

di Fabio Zanello Frammenti e derive di materiale sociologico; l’ostensione, in un catalogo ineffabile, della nostra teologia merceologica; un uomo che si perde, con rammarico, per guadagnare, senza rammarico, la dimensione reale della vita: una perdita senza redenzione. “Poemetto spurio & Sigaretta in piazza” raccoglie due odi di intrattenimento mistico. Due poemi filosofici dove si… Read More Poemetto spurio