“Ciò che sai amare”, di Antonella Radogna, letto da Dante Maffìa

Negli ultimi due o tre decenni la poesia scritta dalle donne è stata quella che ha innovato e ha saputo ancora tessere la profondità lirica e i semi di una realtà cesellata con alto senso civile. Si tratta di sette o otto poetesse, agguerrite anche culturalmente, che hanno saputo dare una svolta autentica al verso,… Read More “Ciò che sai amare”, di Antonella Radogna, letto da Dante Maffìa

Pubblicità

“Istruzioni per la luce”, di Luca Benassi, letto da Dante Maffìa

Vediamo subito che cosa è la luce per Luca Benassi: “… è scoppio, un interrotto brivido / che accende e dilania / e poi non è più / nell’occhio molle del temporale”. Una dichiarazione di poetica? Un avvertimento? Una considerazione? La presa di coscienza della dissolvenza del mondo che appare e poi fugge, ma restando… Read More “Istruzioni per la luce”, di Luca Benassi, letto da Dante Maffìa

“L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Marco Onofrio

Ideale viatico per la lettura di questo bellissimo patchwork di “percorsi letterari da D’Annunzio ai contemporanei” (L’ultimo sorriso di Beatrice, EdiLet, 2020, pp. 272, Euro 17), scritti e raccolti da Sabino Caronia, potrebbe essere il «magistero di Leopardi, la sua parabola» che, come scrive Stefano Verdino, «consuma una disabitazione del mondo» realizzando «il suo senso drammatico della trasformazione,… Read More “L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Marco Onofrio

“L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Tommaso Debenedetti

Secondo alcuni maestri del Chassidismo, quando qualcuno sente il desiderio di viaggiare in un luogo, anche lontanissimo, vuol dire che una parte della sua anima si trova in quel punto del mondo. Il viaggio è dunque una sorta di tentativo di ricomporre almeno in parte il proprio io frammentato. La critica è, a suo modo,… Read More “L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Tommaso Debenedetti

Dante Maffìa: “Ricordo di Anna Banti”

Ogni volta che penso ad Anna Banti mi prende il “magone” della perdita, quel senso d’impotenza che si prova davanti alla dissolvenza, all’impossibilità di recuperare un’opera scritta con pazienza e amore e ormai persa per sempre, perché distrutta dal fuoco, dall’acqua o dai vandali. Alcuni suoi libri inediti ebbero questa sorte durante un bombardamento a… Read More Dante Maffìa: “Ricordo di Anna Banti”

“L’alfabeto dell’alba”, di René Corona, letto da Dante Maffìa

Ogni libro di René Corona è una sorpresa, sia perché mostra una costante crescita e sia perché di volta in volta scompiglia, offre una dizione sempre condita di inedite risonanze che lui riesce a rendere sostanza del suo fare. Questa volta addirittura è esplicito, ha voluto avvisare il lettore delle fonti a cui ha attinto… Read More “L’alfabeto dell’alba”, di René Corona, letto da Dante Maffìa

“L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Dante Maffìa

Ormai i libri di saggistica letteraria pullulano e pullulano anche i profili dei narratori e dei poeti, per lo più luoghi comuni che si limitano a fare i riassunti dei romanzi e le sintesi dei volumi di poesia. Un vezzo, anzi una moda ruffiana che, soprattutto i giovani, adoperano per attrarre l’attenzione dello scrittore affermato.… Read More “L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Dante Maffìa

“Novecento e oltre”, di Marco Onofrio, letto da Dante Maffìa

Caro Marco, non meravigliarti, c’è sempre una prima volta, ed ecco una recensione in forma di epistola. Caro, caro Marco, non t’aspettare elogi, sarai subissato da quelli che non appaiono nel tuo libro Novecento e oltre. Letteratura italiana di ieri e di oggi (EdiLet, 2020, pp. 416, Euro 23), che non sono esclusi, semplicemente non… Read More “Novecento e oltre”, di Marco Onofrio, letto da Dante Maffìa

“La poesia di Dante è duttile e malleabile”, di Dante Maffìa

Sulla “Commedia” esistono migliaia e migliaia di libri, interpretazioni d’ogni genere, commenti, spiegazioni, appropriazioni, immersioni e imitazioni, dissertazioni filologiche, linguistiche, teologiche, astrologiche, esoteriche e chi ne ha più ne metta. La “Commedia” fa fiorire le menti, le anime e le coscienze, e tramortisce, è riuscita perfino a creare degli idolatri, dei pazzi furiosi che ne… Read More “La poesia di Dante è duttile e malleabile”, di Dante Maffìa

“L’Italia di Dante – Viaggio nel paese della Commedia”, di Giulio Ferroni, letto da Dante Maffìa

Non si dovrebbe fare, citare se stesso, ma io lo faccio, tanto c’è sempre qualcuno che recrimina o non è d’accordo sulle azioni e sulle idee degli altri. Io lo faccio con buona ragione, e chi vuol parlare parli. Ho pubblicato molti libri ispirandomi ai luoghi (un’antologia poetica su Lucca, una sull’Alto Jonio, “Poesie alla… Read More “L’Italia di Dante – Viaggio nel paese della Commedia”, di Giulio Ferroni, letto da Dante Maffìa