Massimo Pacetti: “Senza alzare gli occhi”. In memoriam, a due anni dalla sua morte (26 novembre 2016)

SENZA ALZARE GLI OCCHI Alla fine ho trovato La vita Alla fine ho trovato La serenità La nostra condizione umana È la morte Ogni vita in natura Rivive se esiste la morte Esistiamo Perché moriamo Amiamo perché moriremo Amiamo con tutto l’amore Senza angoscia Senza cercare risposte Non ci sono risposte La vita non è… Read More Massimo Pacetti: “Senza alzare gli occhi”. In memoriam, a due anni dalla sua morte (26 novembre 2016)

“La montagna interiore”, di Massimo Pacetti, letto da Marco Onofrio

27 luglio 1997, ore 19: una foto scioccante. La scatta un giovane alpinista, Matteo Pacetti, sospeso a migliaia di metri sulle pareti del Monte Bianco. La scatta alla morte che sta per recidere la sua giovane vita, sotto forma di una valanga che di lì a pochi attimi travolgerà lui e i suoi compagni di… Read More “La montagna interiore”, di Massimo Pacetti, letto da Marco Onofrio

NOVITÀ EDILET: nel primo anniversario della morte di Massimo Pacetti esce “La montagna interiore”, a cura di Marco Onofrio

27 luglio 1997, ore 19: una foto impressionante. La scatta un giovane alpinista, Matteo Pacetti, sospeso a migliaia di metri sulle pareti del Monte Bianco. La scatta alla morte che sta per recidere la sua giovane vita, sotto forma di valanga. La valanga maledetta che di lì a pochi attimi travolgerà lui e i suoi… Read More NOVITÀ EDILET: nel primo anniversario della morte di Massimo Pacetti esce “La montagna interiore”, a cura di Marco Onofrio

“Canto di primavera”, il testamento poetico di Massimo Pacetti. Lettura di Francesco Tarantino

Non mi è facile parlare di Massimo Pacetti, autore di poesie, romanzi e racconti, accontentandomi di leggere e basta, dal momento che se n’è andato altrove. Fino a qualche mese fa potevo parlarci, mangiarci assieme gustando un buon bicchiere, e magari discuterci del suo ultimo libro; ora posso solo leggerlo e cercare di intuire il… Read More “Canto di primavera”, il testamento poetico di Massimo Pacetti. Lettura di Francesco Tarantino

“Fuga da Firenze” di Massimo Pacetti, letto da Plinio Perilli

Gli olivi sembrano ciliegi… Massimo Pacetti è romanziere del passato che torna, e di un futuro da cui ogni giorno ripartire, ma per cambiare: «… Cambiare non è né rompere con ciò che si è o si è stati, né abbandonare tutto ciò che è il proprio passato, vissuto e amato. Cambiare è solo cambiare. È un’altra… Read More “Fuga da Firenze” di Massimo Pacetti, letto da Plinio Perilli