“L’officina del mondo”, di Marco Onofrio, letto da Gabriella Maggio

L’officina del mondo, edito da Città del Sole di Reggio Calabria, è un saggio denso, ricco di notazioni, interpretazioni e soprattutto di poesia, che si propone di tracciare il ritratto umano ed intellettuale di un poeta autentico analizzando tutta la sua opera dagli esordi sino ad oggi. Nello stesso tempo con L’officina del mondo Marco… Read More “L’officina del mondo”, di Marco Onofrio, letto da Gabriella Maggio

“Amuleti”, di Lorenzo Pataro, letto da Maria Teresa Armentano

“Amuleto”: l’etimologia di questo termine è incerto. Probabilmente nel mondo antico si riferiva a un rito sacrificale. Si può immaginare che Lorenzo Pataro l’abbia scelta come parola che evoca l’Arcano per il suo nuovo libro di versi (Amuleti, Ensemble, 2022, pp. 100, Euro 13), in cui le poesie sono senza titolo. La Poesia è un… Read More “Amuleti”, di Lorenzo Pataro, letto da Maria Teresa Armentano

RABINDRANATH TAGORE: “Nel finito, o infinito”

*Nel finito, o infinito, fai sentire la tua voce. La tua parola in meè tanto dolce.Con colore e fragranza, con musica e danza, invisibile, in un gioco di bellezzabalzi un cuore. Per questo in me la tua parolaè tanto dolce.  Nella tua e mia unioneliberi danzeremosulle onde dell’oceano. Nella tua luce non c’è ombra!questo io vedo,… Read More RABINDRANATH TAGORE: “Nel finito, o infinito”

“Il roseto sul bunker”, di Italia Vitiello Izzo, letto da Marco Onofrio

Il romanzo “Il roseto sul bunker” (Europa Edizioni, 2022, pp. 198, Euro 14,90) configura un rapporto di continuità con le precedenti opere narrative di Italia Vitiello Izzo. Lo spettacolo della gente, l’eterna faccenda delle esistenze in gioco, i temi universali. Insomma, la scrittrice e biologa di origine salernitana pare costantemente appassionata alla scrittura del tempo,… Read More “Il roseto sul bunker”, di Italia Vitiello Izzo, letto da Marco Onofrio

Antonella Caggiano: nota critica su “Dalla parte di lei”, di Alba de Céspedes

“Era la fine: mia madre, arrossendo, s’alzò dal pianoforte e fece per sfuggire via, ma Hervey la trattenne per un braccio. Si guardarono e poi sorrisero, confusi d’aver manifestato un sentimento che finora essi stessi avevano creduto d’ignorare. In quel sorriso si volsero a noi… Attraverso un velo di lacrime, lucido e tremante, vedevo mia… Read More Antonella Caggiano: nota critica su “Dalla parte di lei”, di Alba de Céspedes

Bernardo Santos: “La tua bocca d’acqua rotta nel buio” (2017)

LA TUA BOCCA D`ACQUA ROTTA NEL BUIO Dalla tua bocca rotta sorgela storia dell’acqua sulla mia linguae nell’umido e nel buioscende la mia lingua alla tua bocca. E mi irroro nella tua boccacome un bambino che navigaquando la tua lingua abita in mee goccia dolci accenti. E c’è solo la tua boccae io sono la… Read More Bernardo Santos: “La tua bocca d’acqua rotta nel buio” (2017)

“Viaggio nel sangue”, di Zingonia Zingone, letto da Dante Maffìa

Libro, a un tempo,  duro, forte e teso con nel fondo una tenerezza infinita, un sentimento alto radicato nei valori della vita, meglio: del sangue, proprio come direbbero i vecchi della mia Calabria che quando vogliono sottolineare un legame autentico e duraturo fanno ricorso alla parola sangue. Libro anche di devozioni e di agnizioni, che… Read More “Viaggio nel sangue”, di Zingonia Zingone, letto da Dante Maffìa

FRANCESCO PETRARCA: “Passa la nave mia colma d’oblio”

PASSA LA NAVE MIA COLMA D’OBLIO Passa la nave mia colma d’oblioper aspro mare, a mezza notte il verno,enfra Scilla et Caribdi; et al governosiede ’l signore, anzi ’l nimico mio. A ciascun remo un penser pronto et rioche la tempesta e ’l fin par ch’abbi a scherno;la vela rompe un vento humido eternodi sospir’,… Read More FRANCESCO PETRARCA: “Passa la nave mia colma d’oblio”