NICCOLÒ TOMMASEO: “A una foglia”

A UNA FOGLIA Foglia, che lieve a la brezza cadestisotto i miei piedi, con mite richiamoforse ti lagni perch’io ti calpesti. Mentr’eri viva sul verde tuo ramo,passai sovente, e di te non pensai;morta ti penso, e mi sento che t’amo. Tu pur coll’aure, coll’ombre, co’ raivenivi amica nell’anima mia;con lor d’amore indistinto t’amai. Conversa in… Read More NICCOLÒ TOMMASEO: “A una foglia”

“Del cielo stellato”: superata quota 250.000 visualizzazioni

Oggi il nostro blog ha superato quota 250.000 visualizzazioni… Un grazie di cuore a tutti i nostri lettori. Il vostro affetto ci entusiasma a fare sempre meglio! Today our blog has exceeded 250.000 views… A big thank you to all our readers. Your love excites us to always do better! Hoy nuestro blog ha superado… Read More “Del cielo stellato”: superata quota 250.000 visualizzazioni

Dante Maffìa: “Difendere la lingua italiana per non diventare sudditi di Londra e di New York”

Può sembrare una battuta di cattivo gusto e invece è un serio pericolo che l’Italia ha cominciato a correre. Sarà pure vero, come qualcuno afferma, che le lingue mutano e abbandonano la loro origine e diventano altro, ma credo che ciò sia riferito all’evoluzione di una lingua, alla sua trasformazione che però conserva l’assetto e… Read More Dante Maffìa: “Difendere la lingua italiana per non diventare sudditi di Londra e di New York”

L’Isola Tiberina e l’Ospedale “Fatebenefratelli” a Roma, di Cristina Delvecchio

Leggende e realtà storiche si intrecciano attorno alla storia dell’isola Tiberina nel rione Ripa, detta anche Insula Aesculapi o Licaonia, posta in zona strategica in quel tratto del Tevere nel cuore di Roma e visivamente godibile da Ponte Garibaldi, che è sempre stato un importante punto di attraversamento del fiume. Le fonti storiche riferiscono dell’importanza… Read More L’Isola Tiberina e l’Ospedale “Fatebenefratelli” a Roma, di Cristina Delvecchio

13 aprile 2021: è morto a Roma Harold Bradley, lo storico fondatore del FolkStudio

È morto ieri nella sua amata Roma, che lo aveva adottato all’inizio degli anni ’60, l’eclettico artista statunitense Harold Bradley, Pittore, attore, cantante, animatore culturale e fondatore del primo FolkStudio, Bradley era nato a Chicago il 13 ottobre 1929. La sua scomparsa, dovuta a complicazioni polmonari indipendenti dal Covid 19, segna la fine di un’epoca… Read More 13 aprile 2021: è morto a Roma Harold Bradley, lo storico fondatore del FolkStudio

“Duilio Cambellotti. Impegno e attività artistica nell’Agro Romano”, di Barbara Greco

Sebbene gli si riconosca un posto di rilievo nella cultura figurativa dei primi decenni del Novecento, Duilio Cambellotti (Roma, 1876-1960) è un artista che sfugge ad una definizione precisa, che peraltro sarebbe limitativa, tanto vasta e multiforme è la sua produzione: orafo, cesellatore, illustratore, scenografo, scultore, grafico e molto altro ancora.  Lo potremmo giudicare un… Read More “Duilio Cambellotti. Impegno e attività artistica nell’Agro Romano”, di Barbara Greco

“Viaggio nell’immaginario di Dante”, di Maria Teresa Armentano

Troppe definizioni, talvolta nette e incisive, per un personaggio-poeta come Dante Alighieri, ma nessuna potrebbe racchiudere il senso del poema e dell’Uomo che mai rinuncia a riconoscersi Poeta. Dante non può essere rinchiuso in contorni definiti come uomo del Medioevo, anzi questa è la diminutio più provocatoria verso colui che travalica i limiti imposti dall’età… Read More “Viaggio nell’immaginario di Dante”, di Maria Teresa Armentano

Luciano Nota: “Il poeta”

IL POETA Ferrato in tuttoattratto come nessunoscala steli e vetratebaratri senza toni.Scova gusti celatiestatiche ragnatelevolatili veementi in vizi. E tutto è leggeropeso che non pesasaga che non inganna.Ricava dalle franeacquari persistentifitte felpate dai tinelli.E se chiede ai morti di impastareintasca pane per i vivi. Luciano Nota

Dante Maffìa: “Ricordo di Anna Banti”

Ogni volta che penso ad Anna Banti mi prende il “magone” della perdita, quel senso d’impotenza che si prova davanti alla dissolvenza, all’impossibilità di recuperare un’opera scritta con pazienza e amore e ormai persa per sempre, perché distrutta dal fuoco, dall’acqua o dai vandali. Alcuni suoi libri inediti ebbero questa sorte durante un bombardamento a… Read More Dante Maffìa: “Ricordo di Anna Banti”

EUGENIO MONTALE: “L’alluvione ha sommerso il pack dei mobili…”

L’alluvione ha sommerso il pack dei mobili,delle carte, dei quadri che stipavanoun sotterraneo chiuso a doppio lucchetto.Forse hanno ciecamente lottato i marocchinirossi, le sterminate dediche di Du Bos,il timbro a ceralacca con la faccia di Ezra,il Valèry di Alain, l’originaledei Canti Orfici – e poi qualche pennelloda barba, mille cianfrusaglie e tuttele musiche di tuo… Read More EUGENIO MONTALE: “L’alluvione ha sommerso il pack dei mobili…”

“L’alfabeto dell’alba”, di René Corona, letto da Dante Maffìa

Ogni libro di René Corona è una sorpresa, sia perché mostra una costante crescita e sia perché di volta in volta scompiglia, offre una dizione sempre condita di inedite risonanze che lui riesce a rendere sostanza del suo fare. Questa volta addirittura è esplicito, ha voluto avvisare il lettore delle fonti a cui ha attinto… Read More “L’alfabeto dell’alba”, di René Corona, letto da Dante Maffìa

Nota critica di Paolo Corradini su “Azzurro esiguo”, di Marco Onofrio

Già il titolo rivela, via via leggendo, ascoltando ancor più, lo stato spesso e leggiadro della poesia demonica di Marco Onofrio, intermedio ontologico che “tenta” la congiunzione fra l’umano e il divino. Uno slancio ardito con l’anelito a un riposo. Una pace alta che solo la regalità del Silenzio può incoronare. L’inquietudine struggente per la… Read More Nota critica di Paolo Corradini su “Azzurro esiguo”, di Marco Onofrio

UMBERTO ECO: l’Homo Faber e l’equilibrio ecologico ragionevole

Su «L’Espresso» mi ero occupato dell’ecologia e avevo polemizzato contro il radicalismo ecologico, per cui, pur di salvare il pianeta, vale la pena di distruggere la specie umana. Parlavo di un ecologismo ragionevole, per cui l’Homo Faber (una creatura che per natura modifica la Natura) è un figlio della Gran Madre Terra almeno quanto la… Read More UMBERTO ECO: l’Homo Faber e l’equilibrio ecologico ragionevole

MARIO SOLDATI: l’euforia dell’estate 1945

Coloro che l’hanno vissuta, ricordano molto bene la straordinaria atmosfera di quell’estate, per la maggior parte degli italiani: cioè per tutti gli antifascisti, per tutti quelli che non si erano troppo compromessi col fascismo. Dopo anni di privazioni, di terrore e di orrore: la pace, la sicurezza, la prosperità, soprattutto la speranza vivissima di un… Read More MARIO SOLDATI: l’euforia dell’estate 1945

“Museo dell’uomo”, di Plinio Perilli, letto da Fausta Genziana Le Piane

Nel corso dei miei ripetuti viaggi a Parigi ho avuto l’occasione di visitare “Le Musée de l’homme” a Piazza del Trocadéro, ospitato in un’ala del Palais de Chaillot, di fronte alla Torre Eiffel, che traccia, con le sue numerose collezioni, la storia dell’umanità, dagli albori fino all’età moderna, con le sue caratteristiche essenziali, i suoi modi… Read More “Museo dell’uomo”, di Plinio Perilli, letto da Fausta Genziana Le Piane

Luigi D’Alessio: “Alvaro Murena e il toro”

ALVARO MURENA E IL TORO Alvaro Murena, è solo.Accasciato in un maleche toglie fierezza al corpo,al volto, alla memoria austeradelle gambe ora avvilite. Il vis-à-visdella rappresentazione tragica è tutta lì,nell’arena di Giuditta e Oloferne.Le braccia non più posseditricidelle mani di Achille reggono il capo,attraversano il corpo non piùretto dal cuore. Lui è Alvaro Murena.L’altro ha… Read More Luigi D’Alessio: “Alvaro Murena e il toro”

“Azzurro esiguo”, di Marco Onofrio, letto da Maria Teresa Armentano

Lo stesso titolo del nuovo testo poetico di Marco Onofrio (Azzurro esiguo, Passigli, 2021, pp. 112, Euro 14, Prefazione di Dante Maffìa) pone al centro le contraddizioni che animano il cuore del poeta. L’azzurro non può essere esiguo; nel definirlo con questo aggettivo l’azzurro a cui pensiamo, quello del cielo e del mare, rievoca immagini… Read More “Azzurro esiguo”, di Marco Onofrio, letto da Maria Teresa Armentano

“Finché il caffè è caldo”, di Toshikazu Kawaguchi, letto da Dante Maffìa

Toshikazu Kawaguchi è sceneggiatore e regista e quindi è naturale che le scene del libro Finché il caffè è caldo (Milano, Garzanti, 2020, pp. 177, Euro 16. Traduzione di Claudia Marseguerra) abbiano la vivezza visiva, la spigliatezza che di solito appartiene alla cronaca. Questo significa che nelle pagine non c’è il sovrappiù descrittivo, il fascino… Read More “Finché il caffè è caldo”, di Toshikazu Kawaguchi, letto da Dante Maffìa

Marzia Spinelli: “Di questa vita in divenire…”

* Di questa vita in divenirecangiante e azzurra. Orma felinae tartaruga, sempre compagna quest’ombradistesa, a terra stremata che rialza,quanto consapevoli? quanto fermiin un confine, là in un sorpreso silenzio. L’urto pungola, incede nel sogno.Là dove pare vinca la notteè il giorno, l’ignoto giorno a continuare.E noi duriamo, come fantasmi. Marzia Spinelli(da Trincea di nuvole e… Read More Marzia Spinelli: “Di questa vita in divenire…”

“Baudelaire e Saturno, i maestri dei Poeti maledetti”, di Fausta Genziana Le Piane

Anni fondamentali per la poesia quelli che in Francia vanno dal 1861 (seconda edizione di Les Fleurs du Mal di Charles Baudelaire) al 1876 (pubblicazione della terza raccolta del Parnasse contemporain, antologia poetica): Verlaine pubblica le sue prime quattro raccolte (Poèmes saturniens, 1866; Fêtes galantes, 1869; La bonne chanson; Romances sans paroles, 1874), Rimbaud inizia… Read More “Baudelaire e Saturno, i maestri dei Poeti maledetti”, di Fausta Genziana Le Piane

“La Magna Grecia”, di Alfonso de Franciscis

La storia delle regioni meridionali d’Italia, come anche la storia della Sicilia, è caratterizzata tra la fine dell’VIII secolo avanti Cristo ed il principio del VII da una ondata migratoria proveniente da vari punti dell’area di civiltà ellenica. I nuovi venuti fissarono le loro sedi lungo la costa italiana, specialmente quelle del mar Ionio, là… Read More “La Magna Grecia”, di Alfonso de Franciscis

Il Cimitero Acattolico a Roma, di Maria Luisa Mura

La storia del Cimitero Acattolico si intreccia con quella della Piramide, ai piedi della quale il sepolcreto si è andato costituendo nel tempo, dal Settecento in poi. L’antica tomba di Caio Cestio, immersa in un paesaggio bucolico e agreste, alimentò nei visitatori, in particolare viaggiatori dei paesi nordici e protestanti, complice la sensibilità romantica dominante… Read More Il Cimitero Acattolico a Roma, di Maria Luisa Mura

Dante Maffìa: “Modigliani”

Il maledetto. Il pittore che attraverso i fumi dell’assenzio voleva arrivare al centro dell’anima delle donne, della pittura, dell’assoluto? O che altro? Il suo continuo essere fuori dalle righe, le sue trasfusioni di entusiasmo a se stesso, mai dimostrato,  per realizzare l’essenza d’una icona che offrisse a chiunque la possibilità di sentirsi compreso. Voleva salvare… Read More Dante Maffìa: “Modigliani”

“Il Vittoriano” a Roma, di Antonietta Amicarelli Scalisi

Fra tutti i monumenti romani uno dei più spettacolari è senza dubbio il Vittoriano, cioè il monumento eretto a Piazza Venezia per onorare la memoria del primo Re d’Italia Vittorio Emanuele II, Padre della Patria. Riassumo qui per sommi capi la storia del monumento. Il 9 gennaio 1878 moriva a Roma il Re Vittorio Emanuele… Read More “Il Vittoriano” a Roma, di Antonietta Amicarelli Scalisi

“La luna storta”, di Italo Evangelisti, letto da Dante Maffìa

Una delle persone più schiette e genuine che abbia mai incontrato è Italo Evangelisti. Il suo entusiasmo è contagioso, la sua vitalità inesauribile, nonostante i guai che la vita gli ha riservato. Evidente che la poesia è stata la sua salvezza costante, l’àncora a cui aggrapparsi per non cadere nel baratro. Ma non sarebbe bastato… Read More “La luna storta”, di Italo Evangelisti, letto da Dante Maffìa

Bando del Premio Internazionale “R. Farina”, Edizione 2021

FONDAZIONE «ROBERTO FARINA» Onlus Premio Internazionale di Poesia «Roberto Farina»   XIX Edizione  Contrada Foretano – 87070  MONTEGIORDANO MARINA http://www.fondazionerobertofarina.it  premiodipoesia@fondazionerobertofarina.com Il Premio è destinato a volumi di poesia di Autori italiani o di Autori stranieri (tradotti in italiano) editi tra il 1° gennaio 2017 e il 30 aprile 2021. Le opere, da inviare direttamente ai componenti della Giuria,… Read More Bando del Premio Internazionale “R. Farina”, Edizione 2021

Nota critica di Anna Maria Curci su “La cenere dei Sogni” (2020), di Marco Onofrio e Valerio Mattei: l’audiolibro musicale tratto da “Emporium. Poemetto di civile indignazione”

Un incontro felicissimo tra poesia, composizione, canzone, arrangiamento: questo è La cenere dei Sogni, 23 tracce tra brani da Emporium. Poema di civile indignazione, letti da Marco Onofrio, che ne è l’autore, brani strumentali composti da Marco Onofrio, arrangiati ed eseguiti da Valerio Mattei, canzoni scritte, arrangiate ed eseguite da Valerio Mattei e, ancora, canzoni… Read More Nota critica di Anna Maria Curci su “La cenere dei Sogni” (2020), di Marco Onofrio e Valerio Mattei: l’audiolibro musicale tratto da “Emporium. Poemetto di civile indignazione”

Gianni Maritati: “Roma, il mio viaggio”

Si può visitare Roma (o comunque la propria città) in tanti modi. Provo qui ad offrire un esempio più “personale”, che può essere imitato da chiunque sulla base del proprio vissuto. I miei genitori venivano dal Salento e precisamente da un paese, Ugento, di antichissime tradizioni religiose e culturali. Il mio “viaggio” inizia proprio da Via… Read More Gianni Maritati: “Roma, il mio viaggio”

“Francescantonio Mazzario. La elezione del deputato nel Collegio di Matera” (marzo 1867), a cura di Giuseppe Trebisacce, letto da Dante Maffìa

Ha fatto bene Giuseppe Trebisacce, nella sua Introduzione, a richiamare il momento in cui la microstoria ha assunto un ruolo non più marginale rispetto alla grande storia. Prima si consideravano gli imperatori e i condottieri, i regnanti e al massimo i generali, come se la gestione di un popolo o il combattimento di una guerra… Read More “Francescantonio Mazzario. La elezione del deputato nel Collegio di Matera” (marzo 1867), a cura di Giuseppe Trebisacce, letto da Dante Maffìa

Le realtà dietro alla realtà: “Tempo fuor di sesto”, di Philip K. Dick, letto da Il7 – Marco Settembre

In tempi come questi, in cui un palese e grave dissesto si sta registrando a livello sanitario mentre dal punto di vista sociopolitico va appena un po’ meglio (ma occhio alle becere frange estremiste in Parlamento e nella società civile, sotto le nuove spoglie sovraniste, populiste e negazioniste, che probabilmente sono travestimenti posticci per qualcosa… Read More Le realtà dietro alla realtà: “Tempo fuor di sesto”, di Philip K. Dick, letto da Il7 – Marco Settembre

“I porti fluviali di Roma”, di Willy Pocino

Da sempre il “sacro” fiume del dio tiberino vide solcare le sue acque da piccole e grandi navi che, dopo aver attraversato il Mediterraneo, risalivano il Tevere con la forza dei remi e con quella delle funi manovrate da schiavi. In tempi passati le strutture murarie relative al porto fluviale nell’antichità si estendevano “fin oltre… Read More “I porti fluviali di Roma”, di Willy Pocino

Dante Maffìa: “Dopo una mattinata davanti al mare”

DOPO UNA MATTINATA DAVANTI AL MARE Finito il tempo delle domande!Finalmente padrone dell’invisibilee dell’inesprimibile,finalmente dentro i segreti del silenzioe di tutto l’incensocustodito dal Tempocome un’anima ammalatasempre sul punto di peccare. Vita e morte non hanno più senso;anzi non esistono.Perduta la loro arroganzasi sono fuse all’Amore,diventate fiume di carità e bellezzanei tuoi occhi spalancatiallo scandalo delle… Read More Dante Maffìa: “Dopo una mattinata davanti al mare”