Contrappunto

di Mariella Berardi I cinesi hanno inventato l’istantanea. Con qualche migliaio d’anni di ritardo, a cominciare per esempio da Holderlin, Mallarmé, Soupault, da noi Ungaretti, ci siamo accorti che il poeta può essere un creatore; susciti immagini e sentire al di là delle cose, dal nulla. “Neve dormire come pane nel tuo ventre, … fiori… Read More Contrappunto

Grida

di Sandra Lucentini «Fin dal titolo, Grida, questo libro denuncia i contrasti che lo generano e ne fanno la necessità. Sono grida a lungo trattenute, impedite da un pensiero che si pensa e, per non perdersi in se stesso, si nasconde e rinnova in un ben più esteso e indifendibile dispiacere. A non piacere, anzi… Read More Grida

Addenda

di Stefano Llòrit C’è un pensiero filosofico che sottende al procedimento compositivo di Stefano Llórit, e che presiede al linguaggio enigmatico e solo in apparenza senza regole di questo esordio. Le sue regole di poetica, che nascono durante il percorso compositivo, partono dalla constatazione che la lingua tende sempre meno a essere un patto sociale,… Read More Addenda

Dicono i tuoi pettini di luce – Canti di Tuscia

di Paolo Carlucci «La Tuscia… A poco a poco, col volger degli anni, ho potuto godermela tutta, contrada dopo contrada, comprese le incantevoli propaggini maremmane. Ho potuto amarla nella sua multiforme unicità. Alla domanda a bruciapelo: “Cosa ricordi di più unico?”, la prima risposta sarebbe: “La Civita di Bagnoregio col suo lungo ponte”. Non è… Read More Dicono i tuoi pettini di luce – Canti di Tuscia