Roma

Direttore di collana: Willi Pocino

Genere: Testi letterari sull’Urbe o in dialetto romanesco

Colore: rosso pompeiano

Roma: una “botticella” che ci attende, pronta a partire – e il vetturino ciascuno di noi. Per un viaggio di esplorazione dei confini, tra i labirinti eterni dell’Uomo.

Roma “non cape”, non si lascia prendere: sfugge da ogni parte, come l’acqua dal cavo di una mano. Scrivere Roma, come scrivere l’Uomo, è un compito infinito, che non può mai finire. La Caput Mundi appartiene a tutti gli uomini del mondo, indistintamente. È patrimonio eterno e universale, perché rivela l’uomo a se stesso: la luce e il senso della sua Storia. Amiamo perdutamente Roma perché ci permette di ri-conoscere chi siamo, di sentire un brivido che ci precede e ci oltrepassa, di sfiorare la nostra verità.
Testi inclusi nella collana Roma (ordine alfabetico):
Gallery:

Questa presentazione richiede JavaScript.