Nota critica di Dante Maffìa su “È caduto il cielo”

Marco Onofrio non ha requie, è un vulcano in  costante eruzione, le sue inquietudini interiori accumulano esperienze, letture, immersioni totali nei germogli di ciò  che accade giorno dopo giorno e, una volta  amalgamati nella sua dimensione e nel suo stile, nella sua sensibilità e nel suo ideale di poesia, di narrativa, di saggistica e di… Read More Nota critica di Dante Maffìa su “È caduto il cielo”

Pubblicità

Dante Maffìa: “Inno all’amore”

INNO ALL’AMORE M’inchino davanti alla tua boccache odora di muschio e di luna,dolcemente apro le tue labbrache hanno trilli d’uccelli marini. Amore dolce, rugiadoso, caldo,che puoi compiere miracoli,fa’ che il miele delle tue ascensionisia sempre pronto a spargersi e a lenire le mie angosce. Senza di tela vita si fa grigio adempimento,fatica, povertà, miseria.Tu sei… Read More Dante Maffìa: “Inno all’amore”

“L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Marco Onofrio

Ideale viatico per la lettura di questo bellissimo patchwork di “percorsi letterari da D’Annunzio ai contemporanei” (L’ultimo sorriso di Beatrice, EdiLet, 2020, pp. 272, Euro 17), scritti e raccolti da Sabino Caronia, potrebbe essere il «magistero di Leopardi, la sua parabola» che, come scrive Stefano Verdino, «consuma una disabitazione del mondo» realizzando «il suo senso drammatico della trasformazione,… Read More “L’ultimo sorriso di Beatrice”, di Sabino Caronia, letto da Marco Onofrio

NICCOLÒ TOMMASEO: “A una foglia”

A UNA FOGLIA Foglia, che lieve a la brezza cadestisotto i miei piedi, con mite richiamoforse ti lagni perch’io ti calpesti. Mentr’eri viva sul verde tuo ramo,passai sovente, e di te non pensai;morta ti penso, e mi sento che t’amo. Tu pur coll’aure, coll’ombre, co’ raivenivi amica nell’anima mia;con lor d’amore indistinto t’amai. Conversa in… Read More NICCOLÒ TOMMASEO: “A una foglia”

Nota critica di Paolo Corradini su “Azzurro esiguo”, di Marco Onofrio

Già il titolo rivela, via via leggendo, ascoltando ancor più, lo stato spesso e leggiadro della poesia demonica di Marco Onofrio, intermedio ontologico che “tenta” la congiunzione fra l’umano e il divino. Uno slancio ardito con l’anelito a un riposo. Una pace alta che solo la regalità del Silenzio può incoronare. L’inquietudine struggente per la… Read More Nota critica di Paolo Corradini su “Azzurro esiguo”, di Marco Onofrio

UMBERTO ECO: l’Homo Faber e l’equilibrio ecologico ragionevole

Su «L’Espresso» mi ero occupato dell’ecologia e avevo polemizzato contro il radicalismo ecologico, per cui, pur di salvare il pianeta, vale la pena di distruggere la specie umana. Parlavo di un ecologismo ragionevole, per cui l’Homo Faber (una creatura che per natura modifica la Natura) è un figlio della Gran Madre Terra almeno quanto la… Read More UMBERTO ECO: l’Homo Faber e l’equilibrio ecologico ragionevole