“Museo dell’uomo”, di Plinio Perilli, letto da Fausta Genziana Le Piane

Nel corso dei miei ripetuti viaggi a Parigi ho avuto l’occasione di visitare “Le Musée de l’homme” a Piazza del Trocadéro, ospitato in un’ala del Palais de Chaillot, di fronte alla Torre Eiffel, che traccia, con le sue numerose collezioni, la storia dell’umanità, dagli albori fino all’età moderna, con le sue caratteristiche essenziali, i suoi modi… Read More “Museo dell’uomo”, di Plinio Perilli, letto da Fausta Genziana Le Piane

Pubblicità

Nota critica di Anna Maria Curci su “La cenere dei Sogni” (2020), di Marco Onofrio e Valerio Mattei: l’audiolibro musicale tratto da “Emporium. Poemetto di civile indignazione”

Un incontro felicissimo tra poesia, composizione, canzone, arrangiamento: questo è La cenere dei Sogni, 23 tracce tra brani da Emporium. Poema di civile indignazione, letti da Marco Onofrio, che ne è l’autore, brani strumentali composti da Marco Onofrio, arrangiati ed eseguiti da Valerio Mattei, canzoni scritte, arrangiate ed eseguite da Valerio Mattei e, ancora, canzoni… Read More Nota critica di Anna Maria Curci su “La cenere dei Sogni” (2020), di Marco Onofrio e Valerio Mattei: l’audiolibro musicale tratto da “Emporium. Poemetto di civile indignazione”

“Il suicidio, lo stupro e altre notizie”, di Dante Maffìa, letto da Mina Beer

Siamo abituati alle sfuriate di Dante Maffia, alla sua irriverenza per i luoghi comuni, alla sua irruenza e al suo comportamento anomalo quando scrive, ma questa volta credo che abbia avuto una vera e propria svolta, abbia preso un passo diverso cercando di scoprire che cosa si nasconde dietro la quotidianità, dietro le apparenze, le… Read More “Il suicidio, lo stupro e altre notizie”, di Dante Maffìa, letto da Mina Beer

“Dove le parole non si spezzano”, di Gémino H. Abad, letto da Marco Onofrio

La poesia del filippino Gémino H. Abad – scritta in inglese e tradotta per la prima volta in italiano da Andrea Gazzoni – ha un impatto filosofico e visionario: di ogni cosa parla, per ossimoro, da una “esternità intrinseca” essenziale, come trattando d’altro ma – ed è qui la sorpresa – sgorgando dal profondo stesso… Read More “Dove le parole non si spezzano”, di Gémino H. Abad, letto da Marco Onofrio

Dante Maffìa: “Trittico sull’ILVA di Taranto”

TRITTICO SULL’ILVA DI TARANTO 1 Nell’alba che non riconosce senso fumi densi e franare di misteri, scoscendimenti nel fiume ingordo e nero dove tutto è arido, incolore. Produrre, fare concorrenza è la verità spietata, e le fiamme alte in cielo a sfidare il sussurro degli angeli, a snidare l’essenza delle nuvole ormai frananti nella dissolvenza… Read More Dante Maffìa: “Trittico sull’ILVA di Taranto”

“La parola detta”, di Stefania Di Lino, letto da Marco Onofrio

Poesia potente, vulcanica, antropologica e rivelatrice, quella di Stefania Di Lino (La parola detta, Milano, La Vita Felice, 2017, pp. 108, Euro 13). L’originale spaziatura grafica orizzontale, coi versi che non vanno a capo, e l’assenza di punti fermi (le composizioni concludono con la virgola) sono funzionali al retroterra filosofico e psicologico che presiede alla… Read More “La parola detta”, di Stefania Di Lino, letto da Marco Onofrio

Giovanni Di Lena: “Fuori gioco”

FUORI GIOCO Sgomenti dalle risposte del mercato, tendiamo le braccia al cielo per non finire nel gorgo virulento dell’oceano innovatore. Una sporca rassegnazione ci investe e sviluppa il nostro essere. Ci agitiamo ma, disillusi, sprofondiamo in un celeste abbandono. La pioggia rivoluzionaria non bagna le nostre tute! Giovanni Di Lena (da Pietre, EditricErmes, Potenza, 2018)… Read More Giovanni Di Lena: “Fuori gioco”

RAFFAELE CARRIERI: “Pietà cuori duri”

PIETÀ CUORI DURI Pietà, pietà cuori duri pietà per l’uccello migratore che ha perduto un’ala in volo. Pietà per l’orfano gitano che s’è giocato a carte sella e cavallo suicida in una prigione. Pietà per il giovane Nessuno ucciso in Cina o un qualsiasi altro luogo clima razza condizione. Pietà per chi muore all’impiedi dentro… Read More RAFFAELE CARRIERI: “Pietà cuori duri”