Teresa Noce: “La prima battaglia vinta”

Mi rivedo, bambinetta poco più che treenne, andare all’asilo nelle fredde e nebbiose mattinate torinesi. La mano nella mano di mio fratello, che maggiore di me di tre anni andava già a scuola, partivamo da casa al mattino presto, mentre era ancora quasi buio. Abitavamo in uno dei peggiori rioni periferici della città, dove c’erano… Read More Teresa Noce: “La prima battaglia vinta”

Pubblicità

“Il romanzo di Tommaso Campanella”, di Dante Maffìa, letto da Carmen Moscariello

Se si vuole davvero conoscere Campanella, la sua filosofia, le sue profezie, il suo sentire, il suo essere monaco e uomo, bisogna leggere Il romanzo di Tommaso Campanella di Dante Maffìa (Rubettino, 2006). È un’opera delicata, armonica a fiato, ampolla di verità, scuro inchiostro di poesia. È bellezza. Leggerla è come ascoltare una pioggia lieve,… Read More “Il romanzo di Tommaso Campanella”, di Dante Maffìa, letto da Carmen Moscariello

“La felicità del disordine”, di Dante Maffìa, letto da Maria Teresa Armentano

Il titolo di questo saggio (La felicità del disordine, Cosenza, Luigi Pellegrini Editore, 2019, pp. 144, Euro 12) tra il filosofico e l’umoristico denota l’intenzione dell’autore: dimostrare che nel disordine vi è felicità. Un’idea bizzarra? Niente affatto, se una scrittrice giapponese ha preteso di insegnare la felicità del riordino per trasformare gli spazi e addirittura… Read More “La felicità del disordine”, di Dante Maffìa, letto da Maria Teresa Armentano

“Papà Marilyn”, di Clara Cerri, letto da Dante Maffìa

Con questo romanzo (Papà Marilyn, Trevignano Romano, Tempesta Editore, 2019, pp. 240, Euro 17) Clara Cerri mi ha fatto entrare in angoli impensati o addirittura bui della psiche umana, mi ha portato dentro abissi sconosciuti e scomodi che spesso sono la condizione usuale di molti giovani, il loro modo di essere, di vivere e di… Read More “Papà Marilyn”, di Clara Cerri, letto da Dante Maffìa

“Tutto è quel che si pensa (esiste già?)”, di Dante Maffìa, letto da Maria Teresa Armentano

11 Agosto 2019: nella piazzetta di un piccolo paese sperduto di una Calabria sempre più vuota e spopolata si recitano versi. Il silenzio di chi ascolta, forse per la prima volta, la lettura pubblica dei versi è assordante, l’atmosfera quasi magica e irreale. Scoppia l’applauso alla fine, quando l’eco dei versi della poesia di Dante… Read More “Tutto è quel che si pensa (esiste già?)”, di Dante Maffìa, letto da Maria Teresa Armentano

James Boswell: i gatti, secondo Jean-Jacques Rousseau

Rousseau: «Vi piacciono i gatti?». Boswell: «No». Rousseau: «Ne ero sicuro. È un segno del carattere. In questo avete l’istinto umano del dispotismo. Agli uomini non piacciono i gatti perché il gatto è libero e non si adatterà mai a essere schiavo. Non fa nulla su vostro ordine, come fanno altri animali». Boswell: «Nemmeno una… Read More James Boswell: i gatti, secondo Jean-Jacques Rousseau

Un ricordo di Roberto Farina e del suo libro “Cenere in gola” (2001). La Commemorazione pronunciata da Marco Onofrio all’inizio della Cerimonia del Premio “Farina”, 1 giugno 2018

Mancava meno di una settimana al Natale quando Roberto Farina, diciannovenne di belle speranze, si gettò da una rupe di Montegiordano, non lontano da qui; una rupe sulla quale andava spesso a rifugiarsi, per ascoltare il suono del mondo e il battito del proprio cuore. Era da tempo che meditava il tragico gesto: ma il… Read More Un ricordo di Roberto Farina e del suo libro “Cenere in gola” (2001). La Commemorazione pronunciata da Marco Onofrio all’inizio della Cerimonia del Premio “Farina”, 1 giugno 2018