Dante Maffìa: “Le rane”

Ho cercato di osservare la reazione dei miei nipoti davanti agli animali di peluche, le loro preferenze istintive. Naturalmente ho rivolto la mia attenzione anche ad altri bambini, in modo che la campionatura non fosse soltanto relativa a un piccolo gruppo – i miei nipoti sono tre – più o meno omogeneo, che si muove… Read More Dante Maffìa: “Le rane”

Pubblicità

“La casa delle belle addormentate”, di Yasunari Kawabata, letto da Dante Maffìa

Può esistere una scrittura estremamente lirica e, allo stesso tempo, estremamente sliricizzata, pastosa ed esile, calda e rarefatta, realistica e sognante, poetica e razionale, specificata fino all’inverosimile e compatta, solida, fatta di sensazioni, di dettagli minimi, di accensioni che prendono la via del resoconto? Può esistere una scrittura che sappia specificare la poesia dell’anima, la… Read More “La casa delle belle addormentate”, di Yasunari Kawabata, letto da Dante Maffìa

“Kafka sulla spiaggia”, di Murakami Haruki, letto da Dante Maffìa

Kafka sulla spiaggia (Torino, Einaudi, 2008, pp. 514, Euro 20) è un romanzo costruito per episodi, con la convinzione che poi si troverà una sutura, e che alla fine, con belle frasi e buoni intendimenti, il cerchio si chiuderà e l’opera sarà osannata perché ricca di suggestioni, di intenzioni esoteriche, filosofiche, sapienziali. Non è così,… Read More “Kafka sulla spiaggia”, di Murakami Haruki, letto da Dante Maffìa

Seta, sensualità e acciaio: HOKUSAI e il mito del Sol Levante fra esotismo e impressionismo, di Vittorio Maria de Bonis

[Dopo il silenzio di un giorno, in rispettosa memoria dell’amico Francesco M. T. Tarantino prematuramente scomparso, il blog riprende le sue attività: stamane un articolo e nel tardo pomeriggio il resoconto del primo giorno di Fiera] Mito e ossessione leggendaria per la cultura europea dal Rinascimento all’età moderna, terra d’incanti esotici e seduzioni d’inenarrabile sensualità,… Read More Seta, sensualità e acciaio: HOKUSAI e il mito del Sol Levante fra esotismo e impressionismo, di Vittorio Maria de Bonis

“Quel che resta del giorno”, di KAZUO ISHIGURO, letto da Dante Maffìa

Lo scrittore è nato in Giappone ma si è trasferito in Inghilterra all’età di quattro anni e dunque ha vissuto appena le atmosfere e le tradizioni del mondo giapponese, attraverso il ricordo dei genitori; infatti questo romanzo (Quel che resta del giorno, Torino, Einaudi, 1990, pp. 294) è inglese in maniera totale, anche se la… Read More “Quel che resta del giorno”, di KAZUO ISHIGURO, letto da Dante Maffìa