“Vita d’artista”, di Carlo Cassola, letto da Dante Maffìa

I narratori veri hanno il dono di parlare della quotidianità, del cibo, d’una passeggiata, d’un incontro al bar tra amici, riuscendo a fotografare atteggiamenti sociali – oltre che umani – che la dicono lunga sui comportamenti e sulle idee dei protagonisti. È il caso di Carlo Cassola in “Vita d’artista” (Rizzoli, 1979), un romanzo che… Read More “Vita d’artista”, di Carlo Cassola, letto da Dante Maffìa

“Sabato pomeriggio” di Silvia Volpi, letto da Marco Onofrio

[Per celebrare il nuovo romanzo di Silvia Volpi, recentemente pubblicato da Mondadori, riproponiamo la lettura critica che Marco Onofrio ha fatto del suo primo romanzo]. Sabato pomeriggio (EdiLet, 2011, pp. 268, Euro 12), della scrittrice pisana Silvia Volpi, è un romanzo psicologico di formazione centrato sull’impasse della condizione giovanile: “quel” sentirsi sospesi e talvolta disastrati come… Read More “Sabato pomeriggio” di Silvia Volpi, letto da Marco Onofrio

“Gli autori internazionali e la loro influenza nella Letteratura italiana”, di Dante Maffìa

Argomento vasto e quasi impossibile da trattare in poche pagine, se non per bagliori e indicazioni generiche che potranno dare appena l’idea degli scambi che avvengono silenziosamente e a volte inconsapevolmente tra le letterature di tutto il mondo. Argomento vasto e delicato, anche perché bisognerebbe intanto distinguere le influenze sui poeti e quelle sui narratori e… Read More “Gli autori internazionali e la loro influenza nella Letteratura italiana”, di Dante Maffìa

“Gli scrittori che nessuno leggerà”, di Dante Maffìa

Ci sono scrittori che nessuno rileggerà mai. Anzi, che nessuno ha mai letto se non in dosi omeopatiche. La domanda è: come mai sono considerati grandi e vengono citati da tutti come maestri? Senza darlo a vedere, in modo confidenziale, ho fatto un’inchiesta personale tra critici letterari, narratori e poeti. Nessuno, dico nessuno, è andato al… Read More “Gli scrittori che nessuno leggerà”, di Dante Maffìa

“Fuga da Firenze” di Massimo Pacetti, letto da Plinio Perilli

Gli olivi sembrano ciliegi… Massimo Pacetti è romanziere del passato che torna, e di un futuro da cui ogni giorno ripartire, ma per cambiare: «… Cambiare non è né rompere con ciò che si è o si è stati, né abbandonare tutto ciò che è il proprio passato, vissuto e amato. Cambiare è solo cambiare. È un’altra… Read More “Fuga da Firenze” di Massimo Pacetti, letto da Plinio Perilli