L’Antiburattinaio. Pasolini e le ragioni del dissenso.

di Maria Laura Gargiulo Pier Paolo Pasolini è noto per l’iconoclastia con cui ha segnato una stagione intellettuale, sociale e politica: ma vedere dietro questo suo atteggiamento una provocazione fine a se stessa significa limitare la portata del suo pensiero. È riduttivo interpretare la critica di Pasolini come meramente distruttiva, perché dietro di questa c’è… Read More L’Antiburattinaio. Pasolini e le ragioni del dissenso.

Destini e identità romane da D’Annunzio ai contemporanei

di Fabio Pierangeli «E’ bella Roma, tanto bella che, giuro, tutto il resto mi par niente di fronte a lei», scriveva il Cavaliere de Brosses al signore di Neuilly, aggiungendo che la città era stata così tante volte visitata da rendere arduo scrivere sull’argomento qualcosa di non rimasticato. E invece, sotto tanti punti di vista… Read More Destini e identità romane da D’Annunzio ai contemporanei

Libbero de parlà

di Sergio Tidei Allergico ai riti collettivi di un mondo dominato dalla volgarità materialistica, dal consumismo di ennesima generazione, Tidei è un artista che esce dal coro: si sottrae alle dinamiche maggioritarie del “politicamente corretto”, per ritagliarsi uno spazio – personale e insieme universale – di riflessione e approfondimento del quotidiano. Dove guardare meglio, alla… Read More Libbero de parlà

Emporium – Poemetto di civile indignazione

di Marco Onofrio Un poemetto drammatico e dialogico – a prevalenza di versi endecasillabi – scritto con passione etica e rabbia salvifica, che l’autore dedica all’approfondimento conoscitivo e alla potente rappresentazione di alcuni fra i temi più scottanti del mondo contemporaneo: la supremazia del profitto (l’emporium, appunto) sul valore; il potere dei media sull’uomo-massa; il… Read More Emporium – Poemetto di civile indignazione