Nastasi Eugenio

Attivo sia in campo poetico sia in pittura, Eugenio Nastasi, in una carriera quasi trentennale, ha preso parte a mostre e collettive in tutta Italia. Come poeta ha pubblicato La scelta del silenzio, Calabria Letteraria-Rubbettino, Soveria Mannelli (CZ), 1987; Lo specchio greco, Edisud, Salerno, 1989; L’età tra tegole brune, 1991, e Il seme del millennio, 1994, entrambi con Forum-Quinta Generazione, Forlì; Buonanotte al libraio, Laboratorio delle Arti, Milano, 1998; Linea di confine, 2003 e Un sogno guidato 2008, entrambi con Lepisma, Roma; Canti senza percorsi (LaRecherche.it, 2010, in formato eBook liberamente scaricabile su www.ebook-larecherche. it). È presente nei saggi Il filo di Arianna di Luigi Reina, Ripostes, Salerno-Roma, 1997; L’Altro Novecento. Vol. IV, di Vittoriano Esposito, Bastogi, Foggia, 1998; La nuova poesia modernista italiana, EdiLet, Roma, 2010 e Dalla lirica al discorso poetico-Storia della poesia italiana (1945-2010), EdiLet, Roma, 2011, entrambi di Giorgio Linguaglossa; L’evoluzione delle forme poetiche (1990-2013) di Ninnj Di Stefano Busà e Antonio Spagnuolo, Kairòs, Napoli, 2013; nel testo poetico collettaneo Quanti di poesia, ed. Arca Felice, 2011, a cura di R. Maggiani, e nell’antologia L’impoetico mafioso, ed. CFR, Piateda (SO), 2010, a cura di Gianmario Lucini. Per la poesia ha vinto, tra gli altri, i premi “Alfonso Gatto”, “Marianna Florenzi”, “Erice-Anteka” e “Rhegium Julii”. Nel 1996 e ’97, è stato finalista al Premio Internazionale “Eugenio Montale”. Recensioni sulla sua opera o suoi interventi critici e poesie sono apparsi su «Poesia», «Polimnia», «Poiesis», «Forum-Quinta Generazione», «La Clessidra», «Capoverso», «Gradiva», «Vernice», «Hyria», «Le Voci della Luna», «La Mosca di Milano» e su molti siti in rete.

01 L’OCCHIO DEGLI ALBERI COPCon EdiLet ha pubblicato: L’occhio degli alberi – Raccolta di Poesie (Collana La nave dei folli)

Pubblicità