Bàrberi Squarotti Giorgio

Giorgio Bàrberi Squarotti è stato Ordinario di Letteratura Italiana presso la facoltà di Lettere dell’Università di Torino. Ha diretto il Grande dizionario della lingua italiana della UTET. Critico letterario fra i maggiori del Novecento, ha innovato la metodologia esegetica aprendola a ogni possibilità di indagine dell’opera d’arte e del periodo in cui viene alla luce e agisce. La sua lettura dei testi indaga nella psicanalisi, nella sociologia, nella storia, mantenendo indipendenza dalle mode estetiche e, al contempo, non trascurando gli apporti innovativi delle intuizioni critiche più feconde, come lo strutturalismo. Bàrberi Squarotti indica con magistrale acume ciò che è al di dentro e al di là del testo, dialogando coi segreti di ogni autore e calandosi nei recessi dell’animo umano. Tra le sue opere critiche principali: La forma tragica del Principe e altri saggi su Machiavelli (1966); L’artificio dell’eternità (1971); Il codice di Babele (1972); Gli inferi e il labirinto: da Pascoli a Montale (1974); Poesia e ideologia borghese (1976); Le sorti del tragico. Il Novecento italiano: romanzo e teatro (1978); Manzoni: le delusioni della letteratura (1988); Addio alla poesia del cuore (2002); I miti e il sacro. Poesia del Novecento (2003); Ottocento ribelle (2005); La farfalla, l’anima. Saggi su G. d’Annunzio narratore (2007). Nelle nostre edizioni ha pubblicato il volume di poesia Il giullare di Notredame des Neiges (2010).

Con EdiLet ha pubblicato:

giullare_small

Il giullare di Notre-dame des Neiges – Raccolta di poesie (Collana Extra)

01 COP PASCOLI

Pascoli, la bicicletta e il libro – Saggio (Collana Le opere e i giorni)