Gianni Gasparini: “Canso”

dungeness-4752158_1920
Foto di Pawel Kozera (da Pixabay)

CANSO

Una poesia comporrò
di puro niente
d’aria di polvere
e pulviscoli

Di parole declamate
solo nella mente
di versi da cancellare
o da serbare nella memoria
per un mattino fresco
di settembre

Una canzone farò
perché debbo giocare
il mio talento
e voglio raccontare
la storia di un giardino
dove gli alberi crescono
senza invidia insieme
tu sei la principessa
che dorme in riva al lago
ed io sono il cavaliere
che le risveglia dolcemente

È una fiaba che dura
il tempo-soffio
di una poesia
di puro niente.

Gianni Gasparini
(ricordando la canzone Farai un vers de dreit
nien di Guilhem de Peitieu, XII secolo)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.