Daniela Raimondi: “L’inizio del cielo”

Cielo_y_nubes

L’INIZIO DEL CIELO

È per necessità che torno
per necessità e memoria.
Per questa ragnatela lucente
di nomi e di suoni
e l’eco dei morti,
la loro voce bianca.

È per sterrare bellezza e rito.
Per questo restare.
Sì. Per tutto questo restare
nelle ciglia e nel fiato.

Il ricordo schiuma nel sangue:
primo cibo, un sogno piccolo,
il catino di smalto.
È qui, sulla terra, che si compie il creato.
La memoria comincia
dal rumore di un cuore.

Daniela Raimondi
(da La stanza in cima alle scale, Aragno 2018)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.