La trilogia di Lina Raus. Dalla psiche al benessere sociale

di Marco Onofrio

“Cara domestica follia”, “Il figlio femmina”, “Nostra signora Solitudine”: la “trilogia” narrativa di Lina Raus (qui analizzata dal saggio di Marco Onofrio, con Antologia delle opere e Intervista all’autrice) dà voce a temi e sentimenti umani “elementari” – quanto mai validi e attuali, nella loro eternità – come il disagio psichico, la nevrosi, l’identità di genere, il pregiudizio sessuale, la famiglia, l’amore, l’amicizia, l’abbandono, il lutto, l’angoscia, la solitudine, etc. In questo modo il racconto delle “storie” si fa carico delle risposte antropologiche fondamentali agli eventi e ai traumi dell’esistenza. La psicoterapeuta originaria di Minturno ha scritto tre romanzi importanti, anche nella misura in cui catartici e potenzialmente terapeutici.

Dati: 2019, pp. 136, brossura
Prezzo: 13 euro

Acquista in contrassegno o con bonifico, attraverso l’apposito form.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.