Sonia Giovannetti: “La bellezza”

natura morta
Anne Vallayer, Natura morta con bottiglia rotonda (particolare), 1770

LA BELLEZZA
(a Dostoevskij)

La bellezza, quella che intendo io,
si vede poco e solo in alcune parole,
in taluni sguardi, in certe espressioni.
Abita nel destino di chi cerca,
di chi si mette in gioco senza timore.

La bellezza che intendo io
è quella che ci veste di grazia,
non come disegno del viso
ma come anelito d’apertura al mondo.

Si fa pane sul tavolo e canto d’amore della terra.

Sonia Giovannetti
(Dalla parte del tempo, Genesi, 2018)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.