Folkstudio 1961-1967. La fondazione

di Sandro Bari

Un covo, una setta, un ritrovo di iniziati a una musica diversa, senza mode. Una tana fumosa di pubblico e artisti accomunati dalla passione per la musica tradizionale e popolare. Luogo senza tempo, senza etichetta, senza discriminazione, dove quasi tutto era improvvisazione, creazione, ma anche entusiasmo e sentimento. Officina di canti e di suoni, laboratorio di studi etnici, comunione di artisti e spettatori. Questo e altro era il Folkstudio quando è nato, impossibile a definirsi con termini consueti. Oggi lo avrebbero classificato “un locale di nicchia”. In questa “creazione” di Harold Bradley, dal 1961 al ’67, sono nati e si sono esibiti centinaia di artisti, alcuni rimasti sconosciuti, altri diventati famosi; come loro ricordano il primo Folkstudio con nostalgia e con gratitudine, noi qui abbiamo cercato di nominarli (quasi) tutti. Alcuni si sono prestati con affetto a contribuire con una loro memoria, a cominciare da Pippo Franco tra i folkloristi, da Marcello Rosa tra i jazzisti. Accomunati, artisti e ricercatori, dalla giovinezza, dalla novità, dal fervore, dalla spensieratezza di quegli anni, senza rendersi conto dell’importanza di quanto si svolgeva su quel piccolo palco: avrebbe segnato un’epoca e sarebbe rimasto nella storia della musica e del costume. Chi del Folkstudio ha già scritto, ha privilegiato il periodo della fama, ignorando quello della fondazione, oppure riferendone senza esserci mai stato. Questa, invece, è una storia raccontata da chi c’era.

Dati: 2017, pp. 136, brossura, ill. b/n
Prezzo: 14 euro

Acquista in contrassegno o con bonifico, attraverso l’apposito form.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.