Poesie scelte (1969-2004)

di Faslli Haliti

Cura e traduzione di Gëzim Hajdari

Haliti_bigFaslli Haliti esordisce alla fine degli anni ’60. I suoi versi portano un nuovo respiro poetico nel panorama del realismo socialista, nonché un forte senso critico nei confronti della burocrazia del regime. Haliti è di origine contadina, e come tale, porta nei suoi testi la musicalità della campagna, le voci della vita e l’angoscia del vivere quotidiano. Profumi campestri, stagioni, colori, simboli e figure mitologiche percorrono la geografia del suo io poetico, come sfida alla retorica della cultura ufficiale del regime. L’intensità del “verbo” e la particolarità dello stile attirano l’attenzione dei lettori e della critica ufficiale, ma i censori del regime comunista di Enver Hoxha vigilano, non si fanno sorprendere per fermare in tempo il poeta ribelle. Il pretesto per colpire il poeta di Lushnje è il poema Dielli dhe rrëkerat/Il sole e i ruscelli, pubblicato per la prima volta nel 1972. A Faslli Haliti si impedisce di pubblicare per quindici anni consecutivi e viene mandato in campagna per essere «rieducato», in quanto persona indesiderata dal Partito. Oggi è ormai considerato unanimemente uno dei poeti più rappresentativi della generazione che ha fatto la grande poesia albanese.

Questa, a cura di Gëzim Hajdari, è la prima traduzione in italiano delle poesie di Faslli Haliti.


 

Gëzim Hajdari, è il massimo poeta albanese vivente e uno dei maggiori poeti contemporanei. Ha pubblicato numerose raccolte di poesia. Ha scritto anche libri di viaggio e saggi, inoltre ha tradotto in albanese e in italiano vari autori. E’ vincitore di numerosi premi letterari. E’ presidente del Centro Internazionale Eugenio Montale. Le sue recenti pubblicazioni sono: I canti dei nizam, Besa 2012; Nur. Eresia e besa, Ensemble, 2012; Evviva il canto del villaggio comunista, Besa, 2013; Poesie scelte, Controluce, 2014 e Delta del tuo fiume, Ensemble, 2015.

Dati: 2015, pp. 156, brossura
Prezzo: 16 euro

Acquista in contrassegno o con bonifico, attraverso l’apposito form

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.