Il sorriso di Godot

Mi abbandono

al sorriso di Godot.

Ogni notte ritorno

sulla via del perdono.

Che mi trascina, salvo,

a casa.

Libero.

COPERTINA libro poesie_GODOT_Layout 1Le parole de Il sorriso di Godot «sono pietre, hanno una fissità particolare e ferma, dettano l’ombra e la luce. Non flusso ma accadimenti esatti. Immagini allo specchio, in questo soliloquio dell’amore, anzi degli effetti dell’amore. C’è una volontà non tanto celata di indicare la metà o solo una parte delle cose, benché queste abbiano radici più marcate. Cedono un indizio e poi si ritraggono, sepolte da un velo di silenzio misto alla sabbia del tempo… »

(dalla Prefazione di Irene Esther Leo)

«Stefano Giovinazzo è un poeta che ha deciso di crescere e, ciò ch’è più importante, di assumersi le responsabilità di questa crescita. Lo si capisce dal coraggio che ha e che mette in gioco nel rompere la scorza del suo stesso “guscio”, perché ha sete di parole strane, inedite, nuove, capaci di portare a una straordinaria definizione della realtà, a un impatto diverso sul mondo che conosciamo».

(dalla Postfazione di Marco Onofrio)

 

Dati: 2011, pp. 104, brossura
Prezzo: 10 euro

Acquista in contrassegno o con bonifico, attraverso l’apposito form

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.