Il Mastro di Mesa

di Adriano Sconocchia

mastromesa_bigLe atmosfere dei film di Luigi Magni sulla Roma papalina (senza la loro componente farsesca), una straordinaria abilità drammaturgica nell’animare i dialoghi, una accuratissima documentazione storica sul brigantaggio, e infine le vedute settecentesche del Piranesi sulle immense distese di campagna malarica…
In questo romanzo di Adriano Sconocchia si fronteggiano, su uno sfondo polifonico fatto di una colorita varietà di personaggi (guardie, briganti e cospiratori), due figure esemplari: lo Sbirro e il Patriota, un sottotenente pontificio che ripercorre il suo passato e un fervente garibaldino, ora divenuto mastro. Lottavano su fronti opposti ma qualcosa di profondo li unisce. Cosa? Forse è la stessa cosa che ispira l’autore del libro. Un amore tenero per Roma che è amore per l’umanità, malandata però capace di reagire a sciagure e catastrofi, ai mali naturali e agli orrori della Storia.

Filippo La Porta

Dati: 2011,  pp. 176, brossura
Prezzo: 12 euro

Acquista in contrassegno o con bonifico, attraverso l’apposito form

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.