Le ragioni dell’ovvio

(Rileggendo Svevo, Pascoli, Ungaretti, Montale)

di Noemi Giachery Paolini

COPERTINA Noemi_8_Layout 1La singolare fisionomia di questo libro si coglie a prima vista nel quasi ininterrotto confronto puntuale, appassionato e filologicamente agguerrito, su testi di grandi autori del Novecento. È chiamata in causa quella critica che ha inseguito gli “spettri” ideologici ridotti a schemi, del formalismo e poi del decostruzionismo e anche di certo realismo marxista di ritorno che riduce il “vero” a “cose”, e ha così vanificato il “senso”. Il coraggioso recupero del termine “ovvio”, in una possibile valenza non negativa, si applica appunto non alle particolari interpretazioni del “senso” ma all’incontestabile premessa che il “senso” c’è.

Dati: 2011, pp. , brossura
Prezzo: 12 euro

Acquista in contrassegno o con bonifico, attraverso l’apposito form

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.